Le persone

 

cappelletti Paolo Cappelletti
Presidente di EURESIS
Laureato in Fisica all’Università degli Studi di Milano nel 1978, dal 1979 al 2008 ha lavorato alla STMicroelectronics, nell’ambito della Ricerca e Sviluppo, occupandosi, in ruoli di crescente responsabilità, dei processi di fabbricazione di circuiti integrati a alta densità. Nel 2008 è diventato responsabile dello Sviluppo Tecnologie di Numonyx, società nata dalla fusione delle attività sulle memorie di Intel e STMicroelettronics; dal 2010, a seguito dell’acquisizione di Numonyx da parte di Micron Technology, Cappelletti è entrato a fare parte dello staff direttivo dell’R&D tecnologica di Micron, uno dei massimi produttori di memorie a stato solido.

sozzi Carlo Sozzi
Vicepresidente di EURESIS
Ricercatore del Consiglio Nazionale delle Ricerche, si occupa di fisica della fusione termonucleare controllata.
Dopo gli studi nelle Università di Milano e Firenze ha lavorato presso il Politecnico di Milano ed in seguito presso l’Istituto di Fisica del Plasma. Attualmente è responsabile di un progetto internazionale presso il Joint European Torus (UK) per lo sviluppo di un sistema di misura delle onde elettromagnetiche emesse del plasma termonucleare.

Marco Bersanelli Marco Bersanelli
Presidente del comitato scientifico di EURESIS
Ordinario di Astronomia e Astrofisica e direttore della Scuola di Dottorato in Fisica presso l’Università degli Studi di Milano. Si occupa di cosmologia, in particolare di misure del fondo cosmico di microonde (CMB), la prima luce dell’universo. E’ stato visiting Scholar al Lawrence Berkeley Laboratory, University of California e ha partecipato a due spedizioni scientifiche alla base Amundsen-Scott al Polo Sud. E’ fra i principali responsabili scientifici della missione spaziale Planck dell’ESA, lanciata nel 2009, dedicata a misure ad alta precisione della CMB e all’astrofisica millimetrica. E’ Instrument Scientist e Deputy PI del Low Frequency Instrument, uno dei due strumenti a bordo di Planck. Dal 2011 fa parte della Delegazione Italiana nel Science Programme Committee dell’ESA.

bellini2 Tommaso Bellini
Professore di Fisica Applicata all’Università di Milano. Docente di Fisica e Tecnologie Fisiche per il corso di laurea in Biotecnologie. Coordina le attività del gruppo di Fluidi Complessi e Biofisica Molecolare dell’Università di Milano. Il gruppo svolge attività di ricerca sperimentale finalizzata allo studio di fluidi molecolari complessi e allo sviluppo di tecnologie. Gli esperimenti riguardano cristalli liquidi, nanoparticelle, denaturazione di proteine, strutture composte da filamenti di DNA, polimeri. E’ presidente della società Proxentia, spinoff universitario che sviluppa biosensori basati su una nuova tecnologia ottica.

Carlo Camnasio Carlo Camnasio
Carlo Camnasio, nato a Mariano Comense (CO), laureato in Fisica all’Università degli Studi di Milano nel 1977, è cresciuto all’interno di Philips dove ha maturato oltre 30 anni di esperienza, nell’ambito della divisione Medical Systems, oggi Philips Healthcare.
Dopo aver ricoperto incarichi di crescente responsabilità nel settori commerciali della divisione, Camnasio ha assunto la carica di General Manager Healthcare, società impegnata nello sviluppo e realizzazione di impianti tecnologici in ambito medicale quali quello della Radiologia, Cardiologia, Oncologia.
A maggio del 2009 il Board of Management di Philips ha nominato Carlo Camnasio Presidente e Amministratore Delegato di Philips Italia e Area manager per Italia, Israele e Grecia (IIG) aggiungendo questi nuovi incarichi alle già esistenti responsabilità.
E’ autore di alcuni articoli e presentazioni in congressi nazionali ed internazionali riguardanti l’applicazione di tecniche quali la Risonanza Magnetica, la Tomografia Assiale Computerizzata ed altre attività di Health technology assessment.

dieci Giorgio Dieci
Giorgio Dieci, Professore Ordinario di Biochimica presso l’Università degli Studi di Parma, si occupa dei meccanismi molecolari della trascrizione genica e della sua regolazione, e di elementi di DNA mobile (retrotrasposoni) che popolano il genoma umano. Dopo un Dottorato di Ricerca in Biologia e Patologia Molecolare, ha trascorso un periodo di studi post-dottorato presso il CEA di Saclay (Gif-sur-Yvette, Francia), durante il quale ha chiarito aspetti fondamentali del processo di trascrizione. Rientrato in Italia, è stato coordinatore di progetti scientifici nazionali e di un team internazionale di ricerca finanziato dallo Human Frontier Science Program. Le ricerche svolte nell’ambito di questi programmi hanno dato origine a numerose collaborazioni con gruppi di ricerca italiani e stranieri (USA, Francia, Giappone, Svizzera). Attualmente è responsabile di un progetto, finanziato dall’AIRC, per lo studio della connessione fra retrotrasposoni e cancro.

Mario Gargantini Mario Gargantini
Mario Gargantini, Ingegnere Elettronico, già docente di Fisica nelle scuole medie superiori, dal 1979 opera come giornalista e divulgatore scientifico e tecnico ed è membro dell’UGIS (Unione Giornalisti Italiani Scientifici); dirige la rivista Emmeciquadro.
Ha pubblicato: I Papi & la Scienza (Jaca Book, 1985), Uomo di scienza, uomo di fede (ElleDiCi 1991), Solo lo stupore conosce (Rizzoli-Bur, 2003, con Marco Bersanelli); La cultura scientifica nella scuola (Marietti 2005); ha curato alcune voci del Dizionario Interdisciplinare di Scienza e Fede (2002).
Nel 1997 ha vinto il Premio Glaxo e nel 1990 ha vinto il Premio Federchimica, entrambi per la comunicazione scientifica.
www.gargantini.net

prosperi Davide Prosperi
Laureato in chimica all’Università di Milano, consegue il diploma di dottorato in Scienze Chimiche nel 2001. Dal 2003 al 2008 è ricercatore presso l’Istituto di Scienze e Tecnologie Molecolari del CNR a Milano, e dal 2008 è ricercatore presso il Dipartimento di Biotecnologie e Bioscienze dell’Università degli Studi di Milano-Bicocca, dove ha avviato un laboratorio avanzato per lo sviluppo delle applicazioni biomediche delle nanotecnologie (nanobiotecnologie). In passato si è occupato principalmente della messa a punto di nuovi vaccini glicoconiugati contro le malattie di origine batterica e antitumorali.

rossi Lucio Rossi
Laureato in Fisica nel 1980, dal 1992 professore del Dipartimento di Fisica dell’Università di Milano, ha condotto ricerche nel settore dei materiali superconduttori e magneti superconduttori per fisica delle particelle e fisica nucleare. Dal 2001 è al CERN di Ginevra, dove è stato responsabile dei superconduttori e magneti per il progetto LHC (Large Hadron Collider). Dal 2011 è responsabile del progetto High Luminosity LHC, basato su magneti da 12 T e cavi superconduttori da 150 kA. Autore di circa 120 pubblicazioni su riviste internazionali, è membro di numerosi comitati Internazionali. Nel 2007 è stato insignito del IEEE Superconductivity Award a Philadelphia.

sabatini Nicola Sabatini
Laureato in Fisica all’Università di Milano con una tesi nell’ambito del progetto di ricerca PLANCK. È stato consulente presso l’Istituto Regionale di Ricerca della Lombardia, collaborando alla realizzazione di un sistema di valutazione e messa in rete dei centri di ricerca e delle aziende innovative (www.questio.it). Ha lavorato con la Fondazione per la Sussidiarietà, collaborando alla realizzazione di una mostra sulle PMI e alla stesura di un volume sul tema dell’Innovazione Tecnologica. Dal 2002 al 2009 è stato Direttore dell’Associazione Euresis. Dal 2010 è impegnato come Direttore del Collegio Camplus Rubattino della Fondazione CEUR.

sindoni Elio Sindoni
Professore Ordinario di Fisica Generale presso l’Università degli Studi di Milano-Bicocca.
Laureato in Fisica nel 1961 all’Università degli Studi di Milano, ha conseguito il Dottorato di Ricerca in Fisica Atomica e Nucleare nel 1966. Ricercatore presso il Laboratorio di Fisica del Plasma dell’Università di Princeton (USA) dal 1969 al 1971 e poi per alcuni anni collaboratore presso la stessa Università. Dal 1991 è Professore di Fisica Generale presso il Dipartimento di Scienze Ambientali di Milano-Bicocca, di cui è stato direttore dal 2005 al 2010. La sua ricerca riguarda la Fusione Termonucleare, le applicazioni industriali della Fisica del Plasma e l’acustica ambientale. E’ autore di articoli scientifici e divulgativi. Come Presidente del “Centro Internazionale Piero Caldirola” ha organizzato sia in Italia che all’estero, oltre 80 Convegni e Conferenze sulla Fisica del Plasma, la Tecnologia, l’Astrofisica,  la Cosmologia e sulle relazioni fra Scienza, Filosofia e Teologia. E’ editore dei Proceedings di questi convegni. Nel 2005 ha ricevuto un premio della Società Italiana di Fisica, di cui è ora membro, per i suoi contributi  alla Storia della Fisica.
Nel 2007 è stato eletto Presidente della Fondazione CEUR (Centro Europeo per l’Università e la Ricerca), che gestisce collegi universitari. E’ membro del Consiglio di Amministrazione del Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia “Leonardo da Vinci” di Milano.
 

Questo post è disponibile anche in: Inglese