2004 – Einstein 1905. Il genio all’opera

 

Albert Einstein La mostra presenta e documenta a “tutto tondo” l’insieme delle opere pubblicate da Einstein nel 1905, proponendo un itinerario umano e scientifico che mette in evidenza la novità, la genesi e lo sviluppo delle idee del grande scienziato. Quella einsteiniana è un’avventura scientifica e umana del tutto particolare, sia per gli esiti che per le circostanze da cui sono scaturiti. E ci restituisce un’immagine di Einstein diversa dal “santone biancocrinito” della pubblicistica ricorrente. Egli, infatti, dimostrò coraggio e libertà nell’affrontare e risolvere i problemi posti dai fenomeni allora al centro del dibattito della fisica ed ebbe una sovrabbondanza di risultati rispetto alle premesse. Questo è in qualche modo sempre vero nella ricerca: anche la scoperta più annunciata realizza sempre una corrispondenza gratuita e imprevista con le nostre ipotesi. Il percorso della mostra si articola in tre sezioni. La prima comprende notizie biografiche, storiche e scientifiche relative al periodo dal 1879 – data della nascita di Einstein – al 1905. La seconda, a carattere prettamente scientifico, è divisa in tre settori riservati ai tre argomenti dei celebri articoli del 1905, ossia relatività ristretta, effetto fotoelettrico e teoria molecolare del moto browniano. La sezione conclusiva presenta alcuni “squarci” sull’evoluzione della fisica dopo il 1905 e sulle conseguenze scientifiche e tecnologiche delle scoperte di Einstein. Corredano la mostra alcuni exhibit che permettono al pubblico di “interagire” con i fenomeni fisici studiati da Einstein.