ago 202017
 
Screen Shot 2016-08-15 at 00.28.27

Associazione Euresis e Camplus  hanno ideato uno spazio dal titolo “WHAT? Macchine che imparano”, che si propone di proseguire l’approfondimento, iniziato lo scorso anno sempre a Rimini, sulle sfide che emergono dallo sviluppo delle nuove tecnologie.

A partire dal titolo del Meeting “Quello che tu erediti dai tuoi padri, riguadagnatelo, per possederlo” ci si è focalizzati sulla parola che sembra essere la più affascinante: “riguadagnare”. Cosa vuol dire guadagnare per sé, far propria una conoscenza? Cosa c’è, in questa esperienza di diventare consapevoli, di comprendere, che tocca al cuore la natura umana?

Le nuove sfide tecnologiche, in particolare il “machine learning” invitano a non sottrarsi a queste domande. Le macchine ora imparano molte azioni umane. Non è più fantascienza ma una sfida che si fa sempre più attuale e che apre a grandi possibilità e grandi interrogativi. In che senso “imparano”? Cosa vuole dire essere intelligenti? Sono domande che ci costringono ad approfondire ciò che è irriducibilmente umano.

Il tema è stato messo a fuoco attraverso un video introduttivo e cinque corner con exhibit e pannelli illustrativi:
1) Reti neurali artificiali
2) Cervello umano e cervelli elettronici
3) Dal silicio all’intelligenza artificiale
4) Machine learning: riconoscimento di immagini
5) Machine learning: chatbot